Vai al contenuto

Profumo di Corea

3 ottobre 2017 

Regia Kim Min-Kyung

Lo spettacolo

Il sentimento ‘Han恨’ fondato su una storia travagliata, ferita da occupazioni e guerre che tuttora dividono un unico popolo, si trasforma in un’improvvisazione di suoni e danze che penetrano in noi come il profumo, con tutto il fascino dell’estremo oriente.

“Non si può rifiutare la forza di persuasione del profumo, essa penetra in noi come l’aria che respiriamo penetra nei nostri polmoni, ci riempie, ci domina totalmente non c’è modo di opporvisi.” Racconta lo scrittore Patrick Suskind.
Profumo di Corea racconta una Cultura millenaria pronta a persuadere un pubblico già sazio dalla bellezza pura che circonda ogni angolo della città eterna. Il sentimento ‘Han恨’ fondato su una storia travagliata, ferita da occupazioni e guerre che tuttora dividono un unico popolo, si trasforma in un’improvvisazione di suoni e danze che penetrano in noi come il profumo, con tutto il fascino dell’estremo oriente. In programma la tipica danza buddista beopgochum, la danza del tamburo, la danza sciamanica ideata per accompagnare gli spiriti dei defunti all’aldilà Ssitkim-gut, il canto folcloristico Pansori e due tipi di Sinawi, particolare musica proveniente dalla tradizione musicale di ispirazione sciamanica dove, cinque tipi di strumenti daranno vita a libere improvvisazioni. Ad arricchire le forti sensazioni, racconti e fascino dello spettacolo sarà lo sfondo del palcoscenico, anche questo improvvisato da un pittore, che accompagnerà la musica con il free-drawing durante l’intera durata della performance. Uno spettacolo ricco di storia, cultura e spiritualità naturale che lascerà nel Teatro Argentina una scia di profumo, che come il respiro penetrerà nel pubblico riempiendo corpo e mente di forti vibrazioni e sentimenti.

Iscriviti alla newsletter