Vai al contenuto

Dominio pubblico 2018

29 maggio – 6 giugno 2018

ideatore del progetto Luca Ricci
direttore artistico Tiziano Panici
direttore generale Fabio Morgan
in collaborazione con Teatro di Roma – direzione Antonio Calbi

Lo spettacolo

La quinta edizione di Dominio Pubblico_la città agli Under 25 presenta
quest’anno (29 maggio – 6 giugno) un ricco programma di teatro, danza, musica
cinema, arti visive incentrato su giovani artisti emergenti.

A seguire l’intero programma del festival diviso per sezioni e comprensivo di tutte
le informazioni utili per ogni singolo evento

TEATRO

Compagnia DispensaBarzotti (Parma)
VICTOR 
(Selezione Network – Direction Under 30)
29 maggio | SALA B h 18:00 (60’)

regia di Alessandra Ventrella
con Consuelo Ghiretti, Rocco Manfredi e Riccardo Calabrò
Liberamente ispirato al romanzo “Frankestein” di Mary Shelley, Victor si presenta come un tentativo, del tutto originale, di dipingere il ritratto di una dimensione interiore, attraverso quadri immediati, poetici ed emotivi che dominano sulla parola.

LA CONTESSA FRA I SESSI
29 maggio | SALA B h 20:15 (45’)

regia di Eugenio Mastrandrea
tratto da Interrogatorio della Contessa Maria di Aldo Palazzeschi
con Eugenio Mastrandrea e Riccardo Ricobello
Firenze, primi anni del Novecento, tra le tante figure che animano il famoso Caffè delle Giubbe Rosse c’è la Contessa Maria, misteriosa e instancabile divoratrice di uomini, un personaggio conturbante portatore di una moralità autentica che lascerà nell’autore un ricordo fatto di nostalgie, dubbi e turbamenti.

 Kepler 452 (Bologna)
IL GIARDINO DEI CILIEGI 
(Extra Bando – Prima romana)
29 maggio | SALA A h 21:30 (100’)

regia di Nicola Borghesi
con Annalisa e Giuliano Bianchi, Paola Aiello, Nicola Borghesi, Lodovico Guenzi
Per trent’anni Annalisa e Giuliano hanno vissuto in una casa colonica in comodato d’uso,
concessa dal comune di Bologna perché fondatori di un’associazione che si occupa di animali ma anche di accoglienza.Trent’anni di felicità fino a quando nel 2015 ricevono l’avviso di sfratto. Il patrimonio di animali, relazioni e magia di questo contemporaneo Giardino dei ciliegi cessa per sempre di esistere nell’arco di una mattina di settembre.

POLLINI
30 maggio | SALA B h 18:00 (60’)

di Alessia Matrisciano
con Francesco Guglielmi e Ilaria Giorgi
Due adulti, un uomo e una donna, alle prese fuori tempo massimo con la prima esperienza amorosa, due personaggi androgini, infantili e disadattati che dimostrano come è buffo ed emozionante approcciare all’amore alla loro età.

DPR WEB SOMMERSO
30 maggio | SALA B h 21:30 (60’)

di e con Alessandro Blasioli
DPR- Web sommerso è un viaggio nelle acque torbide del Dark Web, la sezione celata della rete dove vige l’anarchia; l’unico modo per opporsi alla censura per gran parte della popolazione che vive sotto regimi dittatoriali. Un monologo che ci guida alla scoperta di un mondo ambiguo e mutevole.

ANNA E RICCARDO
31 maggio | SALA A h 18:00 (60’)

di Giacomo Sette, regia di Cristian Pagliucchi
con Sofia Bolognini e Marco Guglielmi
Anna e Riccardo 
è il racconto di una storia d’amore difficile in una situazione complessa e disagiata, una continua lotta da parte dei protagonisti, nel tentativo di liberarsi da un rapporto che li rende prigionieri e dipendenti l’uno dall’altro. Chi riuscirà a salvarsi?

IO NON SONO COME MOIRA
31 maggio | SALA B h 20:00 (75’)

regia di Susanna Laurenti e Riccardo Viola
con Davide Antenucci, Lucrezia Forni, Susanna Laurenti, Benedetta Russo, Enrico Torzillo, Riccardo Viola, Pietro Maria Virdis
Un bellissimo metrosessuale con la passione per la cosmesi maschile è il protagonista di una vicenda dalle sfumature oniriche e visionarie, Andrea infatti deve fare i conti con i fantasmi del proprio passato, ripercorrendo le tappe che lo hanno condotto alla metrosessualità

Compagnia Les Moustaches (Bergamo)
IL GIOVANE RICCARDO
31 maggio | SALA A h 21:30 (90’)

regia di Alberto Fumagalli
con Alice Bertini, Ludovica D’Auria, Antonio Muro, Loris Farina
Liberamente tratto dal Riccardo III di Shakespeare, in questo spettacolo un giovane ragazzo, figlio deforme di una ricca famiglia che lo rifiuta, adolescente diverso e inadeguato, si ritroverà solo ad affrontare i più spinosi ostacoli della giovinezza tra gioie, desideri e paure.

 Fartagnan Teatro (Milano)
APLOD

1 giugno | SALA A h 19:30 (65’)

di Rodolfo Ciulla, regia collettiva di Rodolfo Ciulla, Michele Fedele, Matteo Giacotto, Giacomo Vigentini
con Federico Antonello, Michele Fedele, Matteo Giacotto, Giacomo Vigentini
In una realtà distopica il governo dichiara illegale realizzare e condividere video online, APLOD  è l’ultima piattaforma pirata di videosharing dove il video giusto può renderti milionario. Quello del videomaker pirata diventa il lavoro più pericoloso e remunerativo. E tu cosa saresti disposto a fare per un video da un milione di like?

NAUFRAGIO
1 giugno | SALA A h 21:15 (40’)

di Irene Gandolfi, regia di Alessandro Businaro
con Alessandro Businaro e Grazia Capraro
Una stanza, un tavolo e due sedie. Un uomo, una donna e una torta. Naufragio è il momento dell’incontro tra chi è condannato a morire e chi, invece, a restare. Lui e Lei costretti a guardarsi in faccia, a ripercorrere ciò che è stato e a immaginare ciò che sarebbe potuto essere.

GLI ULTIMI GIORNI DELL’UMANITA’
2 giugno | SALA A h 18:00 (95’)

di Enrico Bollini e Odoardo Maggioni, regia di Odoardo Maggioni
con Anna Luigia Autiero, Enrico Bollini, Eleonora Bertolucci, Marta Cellammare, Roberto Giovenco
Odoardo Maggioni, Chiara Piazzi, Sara Setti, Giacomo Tamburini, Alessandro Vuozzo
Ispirato all’opera omonima di Kraus, Gli ultimi giorni dell’umanità si serve di un fitto montaggio di immagini di vita quotidiana, di stralci di giornale e di conversazioni per mettere in scena dei quadri grotteschi, contraddittori e violenti della realtà.

Compagnia del Teatro dell’Orologio (Roma)
OLIWER TWISTED 
(Extra Bando – Spettacolo itinerante)
2 giugno | ARENA – AREA ESTERNA – FOYER B – FOYER A h 20:00 (80’)

di Leonardo Fratelli Carissimi
con Davide Antenucci, Matteo Cirillo, Lucrezia Forni, Susanna Laurenti, Benedetta Russo, Enrico Torzillo
Riccardo Viola, Pietro Virdis
Oliver Twisted è una favola punk che mantiene lo spirito ironico e grottesco del grande romanzo di Charles Dickens, rileggendolo in chiave contemporanea e mettendo in luce gli elementi attuali che il testo conserva. E’ la storia di una giovane vita che si scontra con la durezza della realtà e del suo rocambolesco cammino verso la salvezza.

Collettivo Controcanto (Roma)
SEMPRE DOMENICA
2 giugno | SALA A h 21:45 (85’)

regia di Clara Sancricca
con Federico Cianciaruso, Fabio De Stefano, Riccardo Finocchio, Martina Giovannetti, Andrea Mammarella, Emanuele Pilonero
Sei voci e un intrico di vite: al microscopio la trama sottile di storie affaccendate nei quotidiani affanni, consumate, che a tratti si ribellano e a tratti si arrendono. In questi squarci di esistenze, in questo mondo in cui è Sempre Domenica, in questo coro di anime frementi, a risuonare più forte di ogni altra è la melodia del Lavoro.

SBAGLI
3 giugno | SALA B h 15:30 (75’)

creazione artistica a cura di Mauro Santopietro
basata su “I giusti” di A. Camus
con Ali Bhatti, Simona Congi, Marielle Rosales Patente, Maverick Rosales Patente, Aurora Pavesi, Giorgia Benjamin Salib
Sbagli è uno spettacolo risultato da un laboratorio interculturale formato da un gruppo di giovani ragazzi tra i 14 ed i 18 anni, la cui maggioranza è composta da immigrati di seconda generazione. Il gruppo ha sviluppato una propria drammaturgia partendo dalle proprie esperienze, i propri sogni e le proprie paure; cercando poi di rintracciare in una drammaturgia classica del 900 le varie similitudini con il contemporaneo, sviluppando un proprio processo critico sul presente.

GILGAMESH (Extra Bando – Collaborazione internazionale)
3 giugno | SALA A h 17:00 (80’)

liberamente ispirato al libro “Gilgamesh” tradotto da 
Stephen Mitchell
regia di Munotida Chinyanga, Simone Giustinelli
con Jessica Victoria Bourne, Joshua Jaz Impey, Kenichiro Nakajima, Barbara Ramos Teixeira
Adeeb Abdul Razak, Justyna Zukovska
Lo spettacolo è prodotto dal dipartimento di Theatre Arts della Middlesex University of London. Il cast è composto da performer e artisti provenienti da più di 10 nazionalità diverse. L’epopea di Gilgamesh è il primo poema epico della storia dell’umanità, risalente a quasi duemila anni prima della composizione dell’Iliade. È la prima volta in cui l’essere umano ha affermato “Io sono”.

Compagnia Amor Vacui
DOMANI MI ALZO PRESTO
3 giugno | SALA A h 20:30 (65’)

scrittura condivisa di Lorenzo Maragoni, Andrea Bellacicco, Eleonora Panizzo, Andrea Tonin, Michele Ruol
regia di Lorenzo Maragoni
con Andrea Bellacicco, Eleonora Panizzo e Andrea Tonin
Domani mi alzo presto 
è la classica frase che ci si ripete a fine giornata accompagnata da “…e faccio questo, questo e quest’altro”. Tutti propositi che puntualmente vengono disillusi. C’è solo che cosa che riesce alla perfezione ai tre coinquilini al centro di questa storia: procrastinare.

LE RAGAZZINE STANNO PERDENDO IL CONTROLLO. LA SOCIETÀ LE TEME. LA FINE È AZZURRA
3 giugno | SALA B h 21:45

di Eleonora Pippo
Il lavoro è ispirato all’omonimo teen drama a fumetti di Ratigher che racconta la storia dell’amicizia di due ragazzine delle medie con la passione per le analisi mediche. Il progetto teatrale si fonda sulla formazione di compagnie locali temporanee composte da ragazze tra i 13 e i 18 anni, che nel tempo record di sette giorni lavorano insieme alla regista alla creazione di una performance originale. La rappresentazione è basata sulle peculiarità delle ragazzine coinvolte e si avvale della partecipazione attiva del pubblico.

MUSICA

LORENZO TADDEI & THE OPEN LETTER 
29 maggio | FOYER A h 19:15 (45’)

Progetto musicale creato da Lorenzo Taddei, Open Letter nasce dalla necessità di sviluppare,attraverso le sue composizioni, un terreno  di sincera espressione musicale. Il gruppo ha da poco registrato il suo primo lavoro discografico, un ep composto da 4 brani dal titolo “Bonsai”.

ROSSANA CAMERA
30 maggio | FOYER A h 19:15 (40’)

Cantautrice attenta all’iperanalisi della società, Rossana Camera è legata alla terra che l’ha fatta diventare quella che è, la Calabria, e ama per questo utilizzare l’intensità espressiva della sua lingua dialettale.

CRISTOFER PEDROSO LA ROSA
31 maggio | FOYER A h 19:15 (40’)

Brani originali, remix live, improvvisazioni con tastiera e tromba, parti cantate e recitate il tutto accompagnato da personalità dirompenti e musica innovativa.

MARIANNE LEONI
1 giugno | FOYER A h 22:30 (40’)

Un’artista tutta da scoprire, originale e innovativa in un’esibizione fuori dal comune, che tratta più generi musicali, passando dal cantautorato moderno, al rock, al soul fino ad arrivare all’elettronica.

THE BEAUTY OF THE NOISE
2 giugno | FOYER A h 23:00 (30’)

Piero Lanzellotti, Simone Angelucci, Daniele Angelucci
The beauty of the noise nascono dalla necessità di esternare il rumore che è dentro ognuno di noi; il rumore della vita,quella vera fatta di sogni e di passioni. Il rumore di un no detto a chi vuole privarci dei nostri sogni e ruba il nostro tempo. Il rumore di un grido per chi non è qui con noi.

DREAM CATCHERS
3 giugno | FOYER A h 19:30 (40’)

Tommaso Lombardi, Marcos Eric Vicari
Noi esseri umani, come specie, siamo creature musicali non meno che linguistiche, ed entrambe queste strade, nonostante la loro differenza, hanno lo stesso fine: comunicare. La musica permette di comunicare e di ascoltare contemporaneamente. La musica per noi è viva, mutabile e sempre in continua trasformazione.

CORTOMETRAGGI

SPETTRI
30 maggio | INDIA IN h17:00 (25’)

di Andrea Gatopoulos
con Valerio Mammolotti, Nika Perrone, Giulio Cancelli, Agnese Nano,
Valerio è tormentato da un sogno ricorrente, strane luci stroboscopiche che gli disturbano il sonno. Entrambi i suoi genitori sono da poco morti in un incidente stradale e Valerio sta preparando la mostra commemorativa dei lavori di suo padre, un fotografo molto riconosciuto.Trova una foto di sua madre nello stesso identico posto apparsogli poco  prima in sogno. È l’inizio di un viaggio nella sua vita passata.

DISTINTI SALUTI, ANDREA FIRENZE
30 maggio | INDIA IN h 17:00 (10’)

di Angelo Varano
Andrea, un uomo di 31 anni, è in seduta da uno psicologo per trasformare un suo momento felice da ossessione a ricordo. Una chiamata inaspettata: Anna, la sua ex ragazza, gli chiede ospitalità per una notte; Andrea accetta, seppur con perplessità. Cosa succederà?

LOOPED LOVE (Sapienza Short Film Fest)
30 maggio | INDIA IN h 17:00 (10’)

di Valerio Chicca
Rachel è la protagonista di un film che si ripete all’infinito. Marco, una semplice comparsa, si innamora di lei e cerca di conquistarla, anche se la storia tra i due sembra impossibile.

CHANGE YOUR PLANET (Extra Bando)
30 maggio | INDIA IN h 22:30 (15’)

di Julia Bobkova
con Flavio Solo e Stefano Biagiotti
Questo breve film documenta la straordinaria avventura di SOLO e DIAMOND, due delle più importanti firme della Street Art romana, in Russia nella cittadina di Satka, dove gli è stata commissionata la realizzazione di due grandi palazzine. L’interrogativo che sorge spontaneo vedendo l’interazione di due artisti italiani alle prese con la vita quotidiana in un paesino sperduto nelle campagne russe è: può l’arte cambiare il mondo?

ERRE
31 maggio | INDIA IN h 17:00 (17’)

di Dario Lauritano
“ERRE” parla di qualcosa che noi tutti abbiamo dovuto affrontare, almeno una volta nella vita: la paura di dover prendere una decisione importante, le cui conseguenze sono irreversibili, una volta fatta la nostra scelta, sapremmo convivere con essa?

PRESENCE ABSENCE
31 maggio | INDIA IN h 17:00 (5’)

di Iolanda Di Bonaventura
“Presence Absence” è la sottile linea di confine che separa l’esistenza dalla non esistenza, la veglia dal sonno, la vita dalla morte. Uno spazio bianco, in cui risuonano presenze e tracce.

LUNGOMARE (Sapienza Short Film Fest)
31 maggio | INDIA IN h 17:00 (4’)

di Daniele Davide Ratti
Due ragazzi discutono della loro relazione in riva al mare, ma succede qualcosa di strano quando il ragazzo tenta di rivelare i suoi sentimenti più profondi all’amata. Cosa si animerà?

LATE SHOW (Sapienza Short Film Fest)
31 maggio | INDIA IN h 17:00 (9’)

di Lorenzo Tardella
Un uomo anziano prende posto in un cinema deserto.Improvvisamente sullo schermo appare il suo film. L’uomo rivede i momenti salienti della sua vita, finché la proiezione non ha fine le luci si riaccendono.Il tempo è arrivato. È pronto.

IL LEONE DEL TEVERE
2 giugno | INDIA IN h 16:00 (14’)

di Giuliano Cipollone
Il documentario racconta la giornata tipo di Mario Sartini, campione di canottaggio che, nonostante abbia ormai la bellezza di 86 anni, continua quotidianamente a praticare la sua passione nelle acque del fiume Tevere.

ALIENATO
2 giugno | INDIA IN h 16:00 (7’)

di Raffaele Grasso
con Luana Fedele, Valentino Molinario, Valentino Ferrarelli e Tommaso Trufini
Al giorno d’oggi vige un individualismo dilagante, trionfatore sui rapporti umani, che trova terreno fertile nell’utilizzo immersivo e scorretto dei social network. Alienato esplora le conseguenze della estraniazione tout court, vittima di valori effimeri che hanno guadagnato il primo posto nella vita di ciascuno.

CONTACT 2.0
2 giugno | INDIA IN h 16:00 (5’)

di Jessica Furgiuele
con Marco Golinucci e Sara Mennella
DURATA: 05.27”
Dopo una conoscenza nata via chat, per Marco e Sara è arrivato il momento di incontrarsi, ma il ragazzo, non vedente dalla nascita, inventa un escamotage per non dire la verità sulla sua cecità per paura di non essere accettato. Le cose non vanno come previsto: come si scontrerà Marco con la realtà?

DANZA

TAIKOKIAT SHINDŌ (Extra Bando – Prima romana)
30 maggio | SALA A h 20:15 (50’)

di Masako Matsushita
Taikokiat Shindō 
è uno spettacolo che coniuga tradizione giapponese, danza, taiko e musica elettronica attraverso nuovi linguaggi e nuove tecnologie. Composto di diversi quadri, lo spettacolo presenta vari personaggi che accompagnano lo spettatore nel mondo degli spiriti e degli esseri umani. L’Arte è la sola e unica strada da seguire per risvegliare le energie del mondo spirituale e realizzarsi in tutta la sua potenza.

MISSXX (Extra Bando – Premio Twain)
1 giugno | SALA B h 19:00 (17’)

di e con Natalia Vallebona
Il progetto ruota attorno al tema della donna e del disagio contemporaneo tradotto nel corpo attraverso una chiave di lettura drammaturgica, fisica e musicale. MissXX mette a nudo il suo interno attraverso un corpo molto concreto, che si porta all’estremo, un corpo che abita e satura lo spazio

LADY B, LET IT BE
1 giugno | SALA B h 20:45 (20’)

di Collettivo B_sides Us
Lady B., Let it be! 
vuole essere un inno all’umanità attraverso la vita di un singolo, un’anziana clochard, compiendo un viaggio nel buio, durante il quale accettare ciò che accade si rivela l’unica via praticabile per arrivare alla luce.

CORTI DANZA
2 giugno | SALA B  h 17:00 (35’)
ATMOS
 di Claudia Gesmundo e Vera Sticchi
Il punto di partenza di Atmos è il concetto di società liquida elaborato da Bauman, universo in cui l’uomo appare come un punto instabile e mutevole, soffocato dal processo di scioglimento che invade la modernità. La ricerca coreografica tramuta in movimento l’idea dell’uomo che cerca di rimanere a galla in uno stato liquido di cose che lo circondano.

RITORNELLO di Greta Francolini
Progetto finalista per “DNAppunti Coreografici 2017”, Ritornello nasce da un montaggio audio di diverse canzoni, la cui base è “The Disintegration Loops”. La danza si unisce alla musica in un unico movimento, producendo uno stato d’animo frammentato.

UNTITLED
2 giugno | FOYER A h 17:45 (6’)

di Giulia Eberle
Basandosi sul principio di indipendenza dei moti simultanei, Untitled si presenta come un’analisi sul movimento, dalle origini fino allo sviluppo in varie forme. Il numero indefinito di possibilità del gesto lascia ad ognuno una libera interpretazione ed una lettura personale.

ARTI VISIVE

Dal 29 maggio al 6 giugno
Dalle ore 10:00 alle ore 13:00 – dalle ore 16:00 alle ore 00:00 FOYER A/FOYER B Teatro India

LA MASCHERA DELLE PAURE
di Federico Bianchini
stampe 11,5 x 15,5 cm
La maschera delle paure è quella che portiamo ogni giorno. E’ il velo intangibile che non ci permette di raggiungere quell’altrove al quale forse non siamo nemmeno destinati, e che possiamo soltanto desiderare.

AFFINITÀ APPARENTI
di Alessia Antonini
5 foto 25×30
Uno studio sui corpi e sulla sostanza spirituale che li determina: l’immaginazione degli archetipi che sovrastano la figura umana, identificandosi nel Sasso e nella Nuvola. Un’ affinità soltanto apparente anche se ricca di suggestioni.

NR CODE
di Enrico Dedin
proiezione video
No Response Code. Il sovraccarico cognitivo al quale siamo esposti in un paesaggio urbano sospeso a metà tra il virtuale e il tangibile, tra l’ipertesto universale e la percezione individuale: una riflessione video sulle dinamiche tecnologiche contemporanee.

LA CHAIR DU MONDE
di Francesca Sabatini
proiezione video
L’umano e quindi ambiguo desiderio di afferrare la carne e di purificarsi dal contatto con la materia, un momento di ricerca e di discesa nelle viscere della sostanza corporea e di epifania a seguito dell’esperienza.

PERCHÉ INDOSSI QUELLO STUPIDO COSTUME DA UOMO?
di Manuel Tatasciore
tela 70×100
La dissimulazione del proprio terrore dentro aspirazioni, evanescenti opportunità e consumi. Il volto consunto dell’uomo di oggi, preoccupato dalla frustrazione e imbalsamato nell’obbligo.

FREE TO BE FREE
di Simona Carbone
istallazione
L’uomo aspira alla libertà, anche se spesso vive una forma di dipendenza emotiva sociale che incrementa la paura e l’ansia di non essere accettato e di non essere valorizzato, nel terrore principale della solitudine. La sofferenza psicologica e il desiderio di cambiamento lo sospingono nel divenire della storia.

PORTAVOCE DEL VUOTO
di Luca di Giamberardino
cartelloni
Non una singola risposta al mondo da parte dell’artista ma diverse domande poste al pubblico. Chi deciderà di rispondere e chi deciderà di passare oltre? Chi si farà portavoce del vuoto?

ROMA NUN FA LA STUPIDA vol. II (Extra Bando)
esposizione
un progetto di Zalib & i Ragazzi di Via della Gatta
Una mostra collettiva che ospiti e promuova l’incontro tra le varie realtà culturali romane che, per un motivo o per un altro, vivono l’incertezza di non poter continuare ad esistere.

CORPO FLUIDO (Extra Bando)
mostra collettiva opere di artisti under 30
a cura di Clelia Carbonari in collaborazione con Dominio Pubblico
opere di Michelangelo di Luzio, Ivan Gasbarrini, Olga Hendel, Francesco D’Aliesio e Clelia Carbonari
In mostra opere di giovanissimi artisti che analizzano il concetto di Corpo Fluido con diversi media: pittura, illustrazione, videoarte e collage fotografico.

MILLENNIALS A(r)T WORK (Extra Bando – Esposizione permanente)
esposizione
a cura di Dominio Pubblico e Marco Raparelli
Esposizione nata a dicembre 2017 all’interno del progetto DOMINIO PUBBLICO: MILLENNIALS A(r)T WORK. Un modo per valorizzare la storia del Teatro India, ex-fabbrica Mira Lanza, e del quartiere Portuense, polo industriale romano. L’esposizione è valorizzata dall’opera Metropolitan Indians dipinta dall’artista Marco Raparelli.

CUORE (Extra Bando)
scultura/istallazione
di Alan Bianchi (aka BeeAnkee)
da un format di Alan Bianchi e Betta Cianchini
Il Cuore Blu alto 4 metri realizzato con materiale di risulta (ferro, rete da pollaio, stoffa) da BeeAnkee diventa un’istallazione, un luogo dove rinchiudersi e raccontarsi. Qual è il tuo brano del cuore? Il tuo cuore è precario? Come sta il tuo cuore mutante?

NUOVA DRAMMATURGIA

La categoria Nuova Drammaturgia nasce grazie al sostegno di SIAE | Dalla parte di chi crea

I tre testi verranno messi in scena sotto forma di reading il 5 e il 6 giugno all’interno del Foyer del Teatro Valle. In collaborazione con Scuola Teatro dell’Orologio e la direzione di Leonardo Ferrari Carissimi. Autrice – Carlotta Corradi.  Sonorizzazioni Live a cura di Michele Papa.

NARCISO
di Alessia Giovanna Matrisciano
Cinque figure, quasi completamente monologanti e tutte generalmente sofferenti, raccontano il loro legame con Narciso, ormai già trasformato in fiore, come accade nel mito di Ovidio. Ma questo Narciso che ha portato molti sull’orlo della pazzia è davvero una figura negativa? O egli stesso è vittima dello sguardo altrui.

PULCINELLA MORTO E RISORTO
di Alessandro Paschitto
Pulcinella morto e risorto 
parte da un interrogativo di semplicità buffonesca: cosa accadrebbe se Pulcinella, servo infernale di Lucifero, scacciato da questo, fosse costretto a rivivere sulla terra, addirittura ad iscriversi all’università? Se dovesse tornare dalla madre ed incontrare la sua vecchia fiamma? Insomma, se dovesse riscrivere la sua storia, facendo i conti con il passato?

ALIYAH
di Valerio Rosati
Aliyah
 è una storia di dolori, tutti troppo grandi, ma al tempo stesso diversi. Spesso non si comprende la sofferenza altrui perché si è troppo invasi dalla propria. Eppure, per avere rispetto del proprio dolore, bisogna riconoscere quello dell’altro.

MEETING E INCONTRI

GENERAZIONE M : Mutazioni della Scena Teatrale Italiana
1 giugno | FOYER A h 14:00
meeting nazionale
a cura di Dominio Pubblico in collaborazione con Festival 20 30 – Direction Under 30
Dominio Pubblico ha dimostrato che l’incontro tra enti promotori e ideatori del progetto sullo Spettatore Attivo ha rappresentato un esempio reale e concreto di come più organismi teatrali si possono unire per lavorare in sinergia alla diffusione delle buone pratiche per la formazione del pubblico. Proprio a testimoniare la volontà di proseguire su questo cammino a partire dal 2018 Dominio Pubblico si fa promotore di un progetto sperimentale di rete composto dalle direzioni artistiche Under 30 d’Italia.

INDIA GARDEN
3 giugno | FOYER A h 12:00

intercultural meeting
Parteciperanno all’incontro i ragazzi italiani, stranieri e di seconda generazione che hanno dato vita allo spettacolo “Sbagli” sotto la cura di Mauro Santopietro

Incontro con MIDDLESEX UNIVERSITY
4 giugno |
 tavola rotonda
Parteciperà all’incontro il cast internazionale dello spettacolo “Gilgamesh”.

ROMA NUN FA LA STUPIDA
6 giugno | FOYER A Teatro Valle

Incontro pubblico a cura de I Ragazzi di Via della Gatta / #SaveZalib
in collaborazione con Dominio Pubblico
Un incontro pubblico rivolto a tutti i giovani della città di Roma. Il racconto di molte esperienze partecipate, finite bene e finite male: un’occasione per confrontarsi con diversi esponenti del panorama culturale italiano su grandi temi: il rapporto tra i giovani e il LIBRO, il FEMMINISMO, il TEATRO e la RIGENERAZIONE URBANA.

WORKSHOP

I GIARDINI DEI CILIEGI
30, 31 maggio e 1 giugno

di Kepler – 452
Tre giorni di lavoro per condividere le direttrici essenziali del lavoro d’indagine e di trasposizione scenica di Kepler – 452. Ai partecipanti verrà chiesto di creare una breve restituzione scenica di un Giardino dei ciliegi, inteso come luogo dell’anima scomparso o che rischia di scomparire.  Un tentativo di ricostruire in vitro il lunghissimo processo che ha condotto a “Il giardino dei ciliegi – Trent’anni di felicità in comodato d’uso”, prodotto da ERT – Emilia Romagna Teatro.

LA CITTÀ DEL XXI SECOLO: lettura e scrittura dello spazio espositivo pubblico
3 – 4 e 5 giugno
a cura di Stefano Antonelli e 999Contemporary
Il laboratorio ha lo scopo di dirigere e orientare l’uditore, attraverso un percorso transdisciplinare, ad un approccio curatoriale nei confronti della facoltà della città di dare uno spazio di vita all’uomo. Prendendo in considerazione alcuni casi studio, viene presentata una prospettiva critica e alcune ipotesi di sviluppo della dimensione semantica, sintattica e grammaticale delle pratiche artistiche e del linguaggio curatoriale nello spazio pubblico, nonché dei loro effetti sulla sfera pubblica.

VITA DA ARTISTA
4 e 5 giugno | FOYER Teatro Valle

promossi e organizzati da SIAE e NUOVOIMAIE
Due incontri rivolti ad artisti e operatori coinvolti nel Festival per illustrare norme e regole sul diritto d’autore e i diritti degli artisti interpreti ed esecutori per la trasmissione pubblica e nella comunicazione.

Iscriviti alla newsletter