Vai al contenuto

12 baci sulla bocca

12 – 17 febbraio 2019

di Mario Gelardi
regia Giuseppe Miale di Mauro
con Ivan Castiglione, Francesco Di Leva, Andrea Vellotti
scene Roberta Mattera
costumi Giovanna Napolitano
luci Ettore Nigro
foto di Carmine Luino

Lo spettacolo

La Compagnia del Nest conduce questa volta gli spettatori nella provincia soffocante e disorientante di una Napoli degli anni ’70 con 12 baci sulla bocca, il racconto dell’incontro-scontro tra Emilio, un lavapiatti omosessuale dal linguaggio schietto, e Massimo, fratello “ripulito” del proprietario di un ristorante. Emilio riesce a far emergere pian piano la sopita e nascosta omosessualità di Massimo, nonostante non escano mai allo scoperto e i loro incontri si rivelino al limite della violenza. In un ambiente dominato dall’ostilità nei confronti di ogni diversità forse questo rappresenta l’unico e sincero sentimento della sua vita. «Abbiamo pensato di ambientare la storia negli anni settanta, per costruire un tessuto emotivo ancora più claustrofobico.12 mesi che iniziano con la strage di piazza della loggia e terminano con la tragica morte di Pier Paolo Pasolini – afferma il regista Giuseppe Miale di Mauro – Dopo il lavoro fatto con Gomorra, abbiamo messo a frutto la nostra esperienza in una storia di pura finzione. Una vicenda che parte dalla periferia della nostra terra, dove il tempo sembra essersi fermato, dove, al di là di una finto progressismo, ci sono ancora leggi sociali antiche. Un’atmosfera sudata, che ha l’eco della musica popolare degli anni settanta, che vive di squarci di luce, sul nero dei giorni e di quelle vite».

Iscriviti alla newsletter