Vai al contenuto

I canti dell’albero

4 aprile 2020

Compagnia Controluce Teatro d’Ombre
su musica di Maurice Ravel
ideazione, messinscena e regia Cora De Maria,
Alberto Jona, Jenaro Meléndrez Chas
testi Guia Risari
in scena Alice De Bacco, Pierre Jacquemin
esecuzione musicale Sergio Scibilia, Ylenia D’Introno

Lo spettacolo

Lo spettacolo parte da Miroirs  e Ma mère l’Oye, piccolo gioiello pianistico di Maurice Ravel che si ispira al libro di fiabe per bambini Contes de ma mère l’Oye, accompagnato, nelle varie edizioni, da magnifiche illustrazioni. Le illustrazioni hanno una lunga e antica storia quale veicolo per far conoscere il mondo e, prima della fotografia, hanno rappresentato l’unica possibilità di poter godere delle meraviglie viste e a volte solo immaginate da viaggiatori, esploratori e narratori. Mondi che comunque, per la loro irraggiungibilità, avevano la stessa sostanza della fiaba. La pièce prendendo spunto dalle suggestioni nate da Miroirs e Ma mère l’Oye, è uno spettacolo di ombre e musica che condurrà, come un libro illustrato, in un mondo dove tutto è possibile.

Iscriviti alla newsletter