Vai al contenuto

Shoah

31 gennaio – 1 febbraio 2018

Frammenti di una ballata
di e con Fabrizio Saccomanno e Redi Hasa
registrazioni sonore Valerio Daniele – Chora Studi Musicali

Lo spettacolo

Shoah. Frammenti di una ballata narra le storie di quattro bambini e adolescenti, abbandonati a loro stessi dopo la deportazione dei genitori, al tempo della shoah in Ucraina, Ungheria, Polonia, Italia tra il 1942 e il 1946. Attraverso i loro occhi, si racconta la storia che ha portato al potere il nazismo, le leggi antisemite, la vita nei campi di sterminio, fino alla liberazione e all’accoglienza dei profughi che ha interessato anche alcune località della Puglia. Uno spettacolo incalzante e coinvolgente di parole, immagini, suoni. «Abbiamo costruito quattro brevi racconti in cui continuo è il dialogo tra parole e musica – raccontano i registi Fabrizio Saccomanno e Redi Hasa – per restituire le sensazioni e i pensieri di chi era lì in quel momento. Sono voci di bambini e adolescenti che non capirono allora quello che stavano vivendo e provano a dirselo e a dircelo in qualche modo. Un modo sincopato e stralunato».

Iscriviti alla newsletter